La pagina Google Plus di BigliettiEventi.info

BIGLIETTI PORTISHEAD

BIGLIETTI PORTISHEAD

I Portished in concerto in Italia! La band capostipite del trip hop britannico è tra le icone del cosiddetto Bristol sound. Sin dal 1994, anno di pubblicazione di Dummy, i Portishead hanno raccolto attorno alla loro musica un larghissimo consenso, attirando un pubblico numeroso e appassionato. Nati dalla collaborazione artistica tra la cantante Beth Gibbons e il musicista Geoff Barrow (già collaboratore di Tricky e Massive Attack), la band inglese ha pubblicato tre studio album e due compilation.

Il nuovo tour internazionale dei Portishead prevede due tappe in Italia. La prima il 26 giugno al Castello Scaligero di Villafranca di Verona, la seconda il 27 giugno all'Ippodromo Le Capannelle di Roma. Due concerti attesissimi dai tanti fan italiani della band che non vedono l'ora di gustarsi uno spettacolo di suoni sempre innovativo e all'avanguardia.

Vuoi essere sempre informato sulle date di Portishead? Iscriviti al nostro Alert Eventi e riceverai via email le nuove date appena annunciate!


Non hai trovato quello che cercavi? Cerca nel nostro Chiedi&Rispondi

Chiedi&Rispondi è il nuovo servizio di Bigliettieventi.info che ti consente di trovare le risposte alle tue domande sulle date e i biglietti dei prossimi eventi in Italia.

Hai una domanda sulle prossime date o sui biglietti per questo evento? Trova la risposta su Chiedi&Rispondi di Bigliettieventi.info

Concerti Portishead in programma

Non ci sono date in programma per questo evento. Di seguito le date passate:

TOUR 2012

Martedì 26 Giugno 2012 Castello Scaligero - Villafranca Di Verona

TOUR 2012

Mercoledì 27 Giugno 2012 Ippodromo Le Capannelle - Roma

Portishead

A metà degli anni ’80 a Bristol, piccola cittadina a due ore di treno da Londra, iniziarono a riunirsi rappers, dj, writer, ballerini e producers per suonare nelle cantine dei sobborghi della città. Alcuni di loro, più tardi, diventeranno delle leggende della musica; come i Massive Attack che nel  1990 crearono un collettivo e l’anno seguente pubblicarono il loro primo album, “Blue lines”. Il sound dei Massive Attack è sperimentale: spazia dall’ hip hop al soul, dal funk al raggae, passa per l’elettronica, l’acid jazz e la soundtrack music. A tutto questo viene dato un nome, Bristol Sound o meglio noto come Trip-hop; che in quegli anni sarà la risposta alla techno tanto in voga. Il trip-hop è un nome evocativo: musiche atmosferiche, da viaggio- quindi trip- e beat hip-hop e house rallentati per ottenere un effetto più onirico. Una musica sicuramente coinvolgente, dal punto di vista cerebrale; eppure ha un forte impatto anche sul fisico perché i bassi dub arrivano fin dentro lo stomaco. Date le premesse, Bristol diventa il centro nevralgico della musica sperimentale inglese. Uno dei collaboratori dei Massive Attack è Geoff Barrow. Barrow scrive basi hip-hop e ha un debole per le colonne sonore di John Barry e Bernard Herrmann, per la disco di Moroder, per il beat-jazz dei A tribe called quest  e l’hammond-soul di Isaac Hayes. Barrow si fa conoscere come remix producer, collaborando con i Primal Scream, Paul Weller e Depeche Mode. In studio di registrazione incontra Beth Gibbons; cantante soul con una predilezione per Billie Holiday, Janis Joplin e Elizabeth Fraser. Da questo incontro nascono i Portishead, progetto artistico che va oltre la musica: dalla grafica minimale che coinvolge le copertine degli album, ai videoclip, all’approccio ritroso con il mondo esterno. Il nome Portishead viene ripreso dall’omonima cittadina vicino Bristol, da dove provengono Barrow e Gibbons. Il duo si mette subito alla prova con un cortometraggio i b/w, “To kill a dead man”. Oltre a recitare in questo omaggio agli spy-movie degli anni ’60, Barrow e Gibbons, ne curano anche la colonna sonora, che “salta all’orecchio” delle Go! Beat. Nell’autunno del 1994 esce il loro primo disco d’esordio, a cui partecipano Dave McDonald ( ingegnere del suono, batterista e drum machiner) e il chitarrista jazz Adrian Utley.

DUMMY (1994) Sulla copertina di “Dummy” campeggia una “P” in formato gigante, che accompagnerà tutte le produzioni della band. Per questo album l’idea di Barrow è quella di rielaborare le colonne sonore di vecchi film noir e mescolarle ai suoni che caratterizzano il trip-hop; il tutto accompagnato dalla voce virtuosa di Beth Gibbons. Vengono pubblicati i singoli: “Glory Box”, “Mysterons”, e “Sour Times”.

PORTISHEAD (1997) Il secondo disco nasce con l’intento di essere più ricercato e raffinato, rispetto all’album di debutto. C’è una propensione maggiore verso l’hip-hop e i sample vengono incisi su vinile da Utley. Restano fedeli all’uso delle chitarre e degli archi. Le canzoni sono più melodiche rispetto a “Dummy”, ma restano ancorate allo scenario cinematografico; questa volta viene scelta la fantascienza anni ’50. I singoli che vengono messi in commercio sono: “Cowboys”, “All Mine”, “Humming”.

Il 24 luglio 1997, la band inglese parte per il tour americano e una delle tappe più significative è quella di NY, dove i Portishead si esibiscono al Roseland Ballroom. Lo show si caratterizza anche per l’impatto scenografico: un’orchestra di 33 elementi e una sezione di fiati, accompagnano la Gibbons che canta sempre con gli occhi chiusi, con una sigaretta in mano e rannicchiata su se stessa, come se dovesse proteggersi dall’impatto con il pubblico- un’altra testimonianza della ritrosia e del mondo parallelo ed isolato in cui vivono i Portishead- .

LIVE IN ROSELAND NEW YORK (1998) E’ l’album che raccoglie questo memorabile live. Proprio dopo un’esperienza così epica, il gruppo si prende una pausa e si ritira dalle scene per un decennio.

THIRD (2008) E’ “Third”ad interrompere il silenzio decennale. Questa volta la voce della Gibbons viene accompagnata da suoni più lugubri, provenienti dalla dark industriale. Nel nuovo album i Portishead cambiano mood anche nella stessa canzone e vengono così incise, “The Ripsmall”, “Deep Water”, “Nylon Smile” e “Machine Gun”.  Quello che caratterizza e incanta dei Portishead è il loro saper fare musica con strumenti moderni, ma che richiamano alla mente ricordi antichi e atavici; è questa mescolanza e sintesi perfetta tra passato e futuro.

Si spera che per ascoltare il quarto album, la band inglese non ci faccia attendere altri dieci anni.

a cura di Alessandra Pompa

Commenti degli utenti alla pagina:

Non ci sono commenti per questa pagina.

SCRIVI UN COMMENTO >>

ALERT EVENTI


Vuoi essere sempre informato sulle date di Portishead? Iscriviti al nostro Alert Eventi e riceverai via email le nuove date appena annunciate!


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti e ricevi per primo le ultime novità su concerti, teatro e sport in Italia!

CHIEDI&RISPONDI

Chiedi&Rispondi
Chiedi&Rispondi è il nuovo servizio di domande e risposte di Bigliettieventi.info
Provalo subito inviando una domanda

TOP 10 EVENTI

#EVENTODEL
1 Torino - Cagliari, Torino 06-11-2017

RSS FEEDS

Abbonati ai feed rss di Bigliettieventi.info per essere sempre aggiornato sulle ultime novità su concerti, spettacoli teatrali ed eventi sportivi in Italia.

Blog Feed Blog Eventi

Blog Feed Ultime date in Italia

Blog Feed Eventi in Italia in tempo reale (new!)

Sul sito BigliettiEventi.info puoi confrontare i prezzi dei maggiori rivenditori di biglietti in Italia e acquistarli comodamente da casa.

Il sito consulta ogni 15 minuti le offerte per i biglietti degli eventi in Italia presenti on-line, e pubblica i link per acquistarli sui siti sicuri.

Per maggiori informazioni sulle offerte e i contenuti che puoi trovare su Bigliettieventi.info puoi consultare il nostro Disclaimer

biglietti concerti rock
biglietti concerti italia
biglietti concerti



Mappa del sito